Decisione eccezionale e inevitabile, quella assunta dal Presidente Riccardo D’Elicio e dal Consiglio Direttivo del Centro Universitario Sportivo torinese. Con una grande amarezza e con un senso di responsabilità, emerso in questi momenti di grande complessità, il Centro Universitario Sportivo di Torino comunica che tutti gli impianti rimarranno chiusi dalla giornata odierna fino al giorno 15 marzo compreso. Tutte le attività agonistiche, non agonistiche, i corsi e l’affitto campi saranno sospesi.
Queste le parole del Presidente cussino: “La scelta è stata difficile e complicata, legata alla salvaguardia del bene delle persone. Come dirigente sportivo direi anche molto sofferta, visto che molti atleti stanno inseguendo dei sogni, alcuni olimpici. Dopo aver rimandato Just The Woman I Am, la chiusura degli impianti ha come obiettivo quello di condividere le misure che le istituzioni stanno attuando e collaborare per salvaguardare i cittadini, con particolare attenzione ai giovani, sicuro che lo sport sarà uno dei fattori di rinascita dopo questo momento di stop forzato”.
In particolare per chi avesse acquistato delle ore utilizzo campi (beach volley, calcio a 5, calcio a 7 e tennis) potrà richiedere via mail, alla segreteria di riferimento, l’emissione di un voucher da utilizzare alla riapertura degli impianti stessi e comunque entro l’anno 2020.
Per quanto riguarda le attività agonistiche chiunque svolgerà allenamenti al di fuori degli impianti CUS Torino lo farà a titolo personale a proprio rischio e pericolo e senza la copertura assicurativa poiché tali attività non sono riconosciute come autorizzate dall’ente stesso.
Certi che ognuno di noi possa e debba comprendere le ragioni di questa comunicazione, ci auguriamo che questa nostra scelta, insieme a quella fatta da tante altre organizzazioni, il cui fine è contenere l’emergenza, aiuterà a tornare alla normalità il prima possibile.

#iorestoacasa