Il Centro Universitario Sportivo torinese in collaborazione con Advanced Distribution presenta il progetto “CUStodi della nostra passione”.
Lo sport oggi si ferma provvisoriamente per gli atleti più piccoli, il CUS Torino Volley ha scelto di regalare agli atleti iscritti ai corsi di Mini Volley e all’Under 12 un pallone. Ad oggi non è consentita l’attività di pallavolo al chiuso per gli atleti più piccoli, il CUS Torino ha quindi deciso di portare avanti i valori sani dello sport quali benessere, salute del corpo e psicologica.
Il Presidente cussino Riccardo D’Elicio ha commentato così l’iniziativa: “Questo è un momento complicato, dove i più giovani perdono la grande opportunità di vivere e formarsi attraverso lo sport. Con questo gesto vogliamo creare un’emozione, che i bambini e le bambine vivano in prima persona, legandosi al loro sport e alla nostra società. Il CUS Torino è vicino ai giovani non solo in termini di benessere fisico ma anche psicologico. Perché lo sport è di tutti, perché lo sport è famiglia”.
Credo molto in questo piccolo progetto perché credo che i primi a subire le conseguenze di questa pandemia siano proprio i bambini e gli adolescenti che, privati della loro socialità e delle loro passioni, rischiano di perdere la spensieratezza tipica della loro età – commenta Daniela Gobbo, responsabile della sezione pallavolo – Con questo gesto vogliamo far sentire loro la nostra vicinanza e ci stiamo attivando per creare iniziative sempre più coinvolgenti come attività all’aperto e allenamenti online. Lo sport deve essere il traino per una società futura in cui, appunto, sarà sempre più difficile preservare e CUSTODIRE le proprie passioni”.