TABELLINO

Golem Olbia – Barricalla CUS Collegno Volley  0-3

(24-26; 16-25; 24-26)

BARRICALLA CUS COLLEGNO VOLLEY: Morolli 1, Poser 4, Fiorio 6, Gobbo 2, Agostinetto 23, Schlegel 10, Pastorello 9, Lanzini (L), Courroux, Brussino, n.e. Fragonas, Vokshi, Migliorin. All.: Michele Marchiaro Vice All.: Fulvio Bonessa

GOLEM OLBIA: Spinello 1, Melli 13, Barazza 6, Soos 2, Uchiseto 15, Bartolini 12, Barbagallo (L), Cecconello 4, Iannone 1, Caboni, Simoncini, Provaroni, Murru. All.. Pasqualino Giangrossi

ARBITRI: Giuseppe Maria di Blasi, Stefano Caretti

DURATA SET: 37′, 26′, 30′. Tot 1h33′

MURI: Collegno 4, Olbia 10

Il BARRICALLA CUS COLLEGNO VOLLEY reagisce subito alla sconfitta casalinga del turno infrasettimanale, vincendo con punteggio pieno in trasferta contro la GOLEM OLBIA. Una vittoria davvero importante che a due giornate dal termine del girone di ritorno della Samsung Galaxy Volley Cup di serie A2 femminile riporta le cussine al nono posto solitario in classifica, in vista del derby contro il FENERA CHIERI in programma al PalaRuffini di Torino lunedì 2 aprile alle ore 20,30.

LA CRONACA (a cura dell’ufficio stampa della GOLEM OLBIA)

La Golem Olbia non riesce a regalarsi una soddisfazione nell’ultima uscita casalinga della stagione e cede in tre set a un Barricalla CUS Collegno trascinato dalla grande prestazione personale di Marta Agostinetto.

Il divario in classifica tra le due compagini è tutto sommato ridotto dalla buona prestazione delle padrone di casa. Dopo i primi scambi la situazione è assolutamente equilibrata. Sul 10-11 in favore di Collegno la gara subisce una lunga interruzione per una verifica sul punteggio effettuata dagli arbitri. Alla ripresa la Golem è appannata e vede il Barricalla allontanarsi progressivamente fino ad arrivare al +7 (13-20). Il primo set sembra già aver preso un deciso indirizzo, ma le olbiesi, guidate da Uchiseto, trovano le energie per rimettere tutto in discussione, ma negli scambi decisivi le piemontesi riescono a chiudere i conti con l’attacco in diagonale di Schlegel (24-26).

Il Barricalla prova a partire forte anche nel secondo set e guadagna ben presto il +4 (10-14). Coach Giangrossi interviene chiamando un timeout che non sortisce però gli effetti sperati: stavolta Collegno non spreca il vantaggio e continua ad allungare. Melli annulla la prima palla set ospite, ma Provaroni – al rientro dopo una lunghissima assenza per infortunio – sbaglia in battuta permettendo alla squadra di coach Marchiaro di concludere sul 16-25.

Nella terza frazione Olbia cerca una partenza lanciata con l’intento di riaprire l’incontro. La grande protagonista in questa fase è Mami Uchiseto, che dà un grande contributo nella costruzione del +3 sulle cussine (18-15). Coach Marchiaro chiede il minuto di sospensione e il Barricalla riesce a ribaltare l’inerzia della partita. La Golem – costretta a rinunciare alle acciaccate Soos e Barazza – riesce ad annullare due palle match alle rivali, che però si impongono definitivamente sul 24-26 con il punto trovato dall’ottima Agostinetto.