TABELLINO

Sorelle Ramonda IPAG Montecchio – Barricalla CUS Collegno Volley 1-3

(19-25; 29-27; 16-25; 18-25)

SORELLE RAMONDA IPAG MONTECCHIO: Giroldi 1, Pamio 16, Bovo 5, Kosareva 4, Gomiero 14, Brutti 17, Pericati (L), Fiocco 6, Lucchetti 3, Stocco 2. Non entrate: Fontana. All. Marcello Bertolini.

BARRICALLA CUS COLLEGNO VOLLEY: Morolli 5, Migliorin 15, Gobbo 15, Agostinetto 8, Schlegel 18, Pastorello 6, Lanzini (L), Vokshi 11, Brussino 1, Fiorio, Poser. Non entrate: Fragonas, Courroux. All. Michele Marchiaro.

ARBITRI: Emilio Sabia, Nicola Traversa

DURATA SET: 24′, 34′, 24′, 24′ Tot: 1h46′

L’undicesima giornata del girone di ritorno della Samsung Galaxy Volley Cup di serie A2 femminile regala grandi emozioni, soprattutto per quel che riguarda la lotta playoff. Durante l’ultimo turno infrasettimanale, infatti, il BARRICALLA CUS COLLEGNO VOLLEY è riuscito ad ottenere un’importante vittoria contro i padroni di casa della SORELLE RAMONDA IPAG MONTECCHIO, riscattandosi dopo la dura sconfitta rimediata contro il Club Italia e dando un forte segnale in vista dello scontro diretto del weekend contro Orvieto.
Ma anche le rivali delle cussine hanno riportato un ottimo risultato, a prova del fatto che quella di domenica non sarà una partita come le altre.
Appuntamento dunque a domenica 11 marzo, al Pala Alpignano (via Migliarone 26), fischio d’inizio ore 17:00.

LA CRONACA (a cura dell’ufficio stampa della S.LLE RAMONDA IPAG MONTECCHIO)

La Sorelle Ramonda Ipag Montecchio dimostra di essere in convalescenza e sforna una prestazione di alti e bassi che permette a Brutti e compagne di riaprire un match che sembrava fin da subito segnato. Il Barricalla Collegno invece come al solito è stato molto continuo per tutta la gara dimostrando di essersi ampiamente guadagnato la salvezza.
Parte il match ed ecco l’ace targato Giroldi pareggiato subito da un pallonetto di Agostinetto, una delle giocatrici più attese. Prima parte di parziale che scorre sul filo dell’equilibrio, con le formazioni che stanno disputando una bella partita (8-8). Il Barricalla, dopo un avvio tranquillo, comincia ad innescare la coppia Agostinetto e Schlegel, ritagliandosi un piccolo vantaggio (9-14). La determinazione messa in campo da Montecchio sembra non essere sufficiente a contrastare le piemontesi, che volano sul 15-21. Un grandissimo ace di Gomiero lascia immobile la ricezione avversaria ed un altro missile della stessa attaccante avvicina le castellane 19-23. Agostinetto e compagne non si scompongono e riescono a chiudere i conti sul 19-25.

Secondo set che parte con i migliori presupposti, ma dopo un breve equilibrio iniziale, causato anche dai molti errori delle giocatrici di casa, il Barricalla scappa via continuando a sfoggiare un muro quasi insuperabile (8-13). Il punto del 15-20 è un muro ben piazzato di Brutti che prende il tempo all’avversaria. Montecchio nella seconda parte di parziale ritrova ritmo in attacco, anche grazie all’ingresso di Lucchetti sempre pronta a dare la giusta carica di energia alle compagne. È la stessa Lucchetti ad opporsi a muro ad un’ottima Migliorin, e subito dopo anche Fiocco la imita portando il punteggio sul 19-22. Montecchio gioca sulle ali dell’entusiasmo e dopo un gran numero di Lucchetti, Pamio in pallonetto firma il pareggio (22-22). Le castellane si portano avanti, ma sprecano due set point permettendo così alle cussine di pareggiare e passare al primo vantaggio (24-25). Ora le formazioni si alternano in testa al punteggio, con Gomiero spesso protagonista in schiacciata. È però capitan Brutti a mettere la parola fine al set schiacciando su una brutta ricezione piemontese (29-27).

Montecchio riparte nuovamente con percentuali basse in attacco, permettendo così al Barricalla di scappare subito e portarsi sul 4-9. Ancora una volta le castellane si riprendo e piazzano, con Pamio sugli scudi, un parziale di 6-1 che porta il punteggio in parità. Le piemontesi non si spaventano e rispondono con un contro parziale di 3-10 che spezza le gambe a Montecchio. Inutile l’ennesima reazione, con troppi errori commessi dalle padrone di casa. Un bel pallonetto di Vokshi consegna il terzo set a Collegno.

Nel quarto parziale Schlegel continua a sfornare punti permettendo al Barricalla di condurre i giochi. Montecchio si rifà sotto 13-16, costringendo coach Marchiaro al time-out. Al ritorno in campo le cussine riescono a riportare le castellane a distanza di sicurezza (16-23). Il Barricalla chiude i conti sul 18-25 dopo due match point annullati.

DICHIARAZIONI

“E’ stata sicuramente una bella vittoria – ha dichiarato coach Michele Marchiaro – conquistata su un campo difficile con un’ottima prestazione tecnica e una giusta dose di cinismo, mancato forse solo verso la fine del secondo set.  Bisogna anche dare il giusto merito ad un avversario dotato di grande tenacia agonistica e con caratteristiche molto simili alle nostre.
In campo si sono comportate tutte molto bene, anche grazie all’importante svolta che ha saputo dare Roneda al suo ingresso in campo. Oggi era fondamentale non fallire, ma personalmente non ero alla ricerca di una risposta da parte delle ragazze dopo la sconfitta contro il Club Italia: in quel caso si andava ad affrontare la squadra più in forma del campionato, quindi poteva starci di fallire la conquista dei tre punti, anche se ovviamente perdere non è mai bello.
Ma tornando alla partita contro Montecchio posso dire che ha rappresentato senza ombra di dubbio una nuova occasione per la crescita del gruppo. Ma ripeto che non mi aspettavo alcuna risposta dalla squadra. Sono molto soddisfatto del lavoro che stiamo svolgendo quotidianamente e di dove siamo riusciti ad arrivare. Ora sarà bene prepararci al meglio per la partita contro Orvieto, un’altra squadra molto solida e pericolosa”.