La decima giornata del girone di ritorno di serie A2 femminile ci offre uno scontro importantissimo in chiave
playoff. Sabato 3 marzo, infatti, il BARRICALLA CUS COLLEGNO VOLLEY andrà ad affrontare al Centro
Federale Donato Pavesi di Milano il CLUB ITALIA CRAI, che precede di un solo punto le cussine nella
classifica generale. Vincere questo match sarebbe un grande passo avanti per le cussine, in considerazione
anche del passo falso compiuto da Ravenna nei giorni scorsi, altra rivale diretta per i playoff.

“Anche se a molti potrà sembrare falsa modestia, trovo corretto che venga celebrato il raggiungimento del
nostro primo grande obiettivo della stagione, la salvezza – ha dichiarato coach Michele Marchiaro – soprattutto perché non dobbiamo dimenticare quello che eravamo appena quattro mesi fa e quali pronostici ci ponevamo. Certo,
nelle ultime giornate pareva un traguardo scontato, ma è stato possibile conseguirlo solo grazie al costante
impegno e al duro lavoro di questo gruppo. Sicuramente ogni squadra del campionato sa lavorare bene e
sodo, ma sono convinto che sotto il profilo della coesione e dello spirito di servizio le mie ragazze abbiano
qualcosa in più. Poter giocare sapendo di essere matematicamente salvi ci darà sicuramente più serenità e
ci consentirà di prepararci al meglio per la prossima partita contro il Club Italia: non sarà affatto facile, in
numeri parlano da sé e dicono che nelle ultime giornate le avversarie hanno saputo mettere in riga rivali del
calibro di Mondovì, Trento e Soverato. Stanno attraversando un grande periodo di forma e in questo
momento rappresentano senza dubbio la peggior squadra da affrontare in circolazione. In realtà non ci
sarebbe da sorprendersi tanto, dal momento che alcune statistiche, come Muro, Battuta e Attacco, parlano
di una squadra in testa fin dalla prima giornata. Ora oltre alla loro indiscutibile qualità tecnica hanno
acquisito maggiore esperienza e controllo degli errori. Coach Bellano e il suo staff stanno lavorando davvero
bene e il fatto di aver condotto ai vertici del campionato una squadra con elementi così giovani la dice lunga
sulle loro capacità. Bisognerà stare molto attenti. All’andata il fattore campo fu determinante, complice
anche l’allora recente infortunio di Terry Enweonwu. Ma sebbene la partita si presenti ardua, posso
affermare con certezza che anche noi stiamo molto bene sia dal punto di vista fisico che mentale e
intendiamo fare il possibile per dare filo da torcere a queste giovani e spavalde atlete”.

Appuntamento dunque a sabato, fischio d’inizio ore 17:00.

Da ricordare che il team sostiene la campagna di iscrizioni a JUST THE WOMAN I AM, evento che si terrà
domenica 4 marzo in Piazza San Carlo a Torino a favore della ricerca universitaria sul cancro
www.torinodonna.it ).