Nuova trasferta per il BARRICALLA CUS COLLEGNO VOLLEY, sempre in terra campana per la nona giornata della Samsung Galaxy Volley Cup di serie A2 femminile. Domenica 19 novembre alle ore 17,00 le cussine affronteranno il GOLDEN TULIP VOLALTO CASERTA al Palazzetto Provinciale Caserta (CE). In vista della gara due domande alla giovane Aurora Poser, schiacciatrice classe 1998 al suo primo anno in maglia cussina. Aurora studia Scienze della Formazione primaria all’Università degli Studi di Torino ed è una delle vincitrici della borsa di studio del Progetto Agon 2017/2018 (www.custorino.it/progettoagon).

Domenica è arrivata la prima vittoria in trasferta contro Baronissi, una bella soddisfazione e una conferma del valore della rosa cussina…

“Sì, importante vittoria non solo per i tre punti che abbiamo conquistato, ma anche per la conferma del nostro valore. Abbiamo dimostrato ancora una volta che la nostra è una squadra costituita da ragazze  interscambiabili e sempre pronte a dare il meglio quando chiamate in causa”.

Altra trasferta questa domenica, quali sono le tue sensazioni in vista della gara con Caserta?

“Domenica andremo a giocare contro una squadra reduce da due sconfitte consecutive, quindi desiderosa di rivalsa, motivo per cui dovremo tenere sempre alta la nostra attenzione. Sarà una trasferta impegnativa dal punto di vista del viaggio, ma la cosa non ci spaventa, come abbiamo dimostrato domenica scorsa”.

Come ti stai trovando al CUS Torino e con le tue nuove compagne? Una realtà diversa da quelle a cui eri abituata?

“Qui al CUS mi trovo molto bene, riesco a conciliare studio e sport, ragione per cui ho sposato questo interessante progetto. Quando sono arrivata ad agosto ero entusiasta di questa nuova avventura e, a distanza di tre mesi, posso dire che questo entusiasmo perdura e anzi, grazie alla sempre maggiore complicità che c’è tra noi compagne di squadra, aumenta di settimana in settimana. Rispetto alle esperienze passate questa è una realtà completamente diversa a partire dalla categoria, passando per le nuove compagne e staff, per il nuovo mondo universitario, per la lontananza da casa, fino ad arrivare alla nuova città”.

Che sensazioni hai per questa stagione?

“Se continueremo a lavorare come stiamo facendo e se acquisiremo sempre maggiore costanza non ho dubbi che porteremo toglierci delle belle soddisfazioni”.