ZAMBELLI ORVIETO – BARRICALLA CUS TORINO  3-1
(25-19, 17-25, 25-22, 25-14)

ORVIETO: D’Odorico 15, Decortes 14, Ciarrocchi 14, Montani 13, Prandi 5, Bussoli 2, Cecchetto (L1), Kantor. N.E. – Angelini, Venturini, Mucciola, Quiligotti (L2). All. Matteo Solforati e Luca Martinelli.

TORINO: Coneo 13, Vokshi 12, Martinelli 11, Mabilo 7, Morolli 2, Poser 1, Lanzini (L), Fiorio 5, Agostinetto 1, Gobbo 1, Camperi, Gamba, Garrafa Botta. All. Michele Marchiaro e Fulvio Bonessa.

ARBITRI: Luca Grassia (RM) ed Andrea Rossetti (AN).
ORVIETO (battute sbagliate 6, battute vincenti 7, muri 12, errori 28).
CUS TORINO VOLLEY (battute sbagliate 7, battute vincenti 4, muri 13, errori 27).

Cala il sipario sulla stagione del BARRICALLA CUS TORINO VOLLEY. Senza ombra di dubbio è stata un’annata da incorniciare per le ragazze di coach Michele Marchiaro, capaci di arrivare a giocarsi le semifinali playoff per salire in serie A1. Un percorso incredibile quello di Gobbo e compagne che si è fermato soltanto ieri in Gara 2 contro Orvieto, una compagine che si è dimostrata una squadra molto ostica da affrontare. In questi due anni nella serie cadetta le cussine hanno avuto una crescita esponenziale sotto tutti i punti di vista: tecnico, tattico, fisico e mentale. L’anno scorso la stagione era stata estremamente positiva ed era terminata con il raggiungimento dei quarti di finale. Le semifinali di questo campionato sono un traguardo storico per questa società, un’altra straordinaria pagina di sport targata CUS Torino.

Queste sono le parole di coach Michele Marchiaro al termine di Gara 2: “Ci sarà tempo per fare un’analisi approfondita di questa stagione straordinaria. In questo momento non possiamo fare altro che riconoscere i meriti del nostro avversario. Orvieto ha superato questa serie di semifinali con merito. Il valore della rosa umbra è indiscutibile. Ora avremo qualche giorno per staccare la spina e riposare prima di focalizzarci sulle finali dei CNU, un altro obiettivo al quale teniamo particolarmente. Ci tengo a ringraziare tutta la società, lo staff, le giocatrici, gli addetti ai lavori e i nostri tifosi per l’incredibile percorso fatto durante tutto l’arco di questo campionato. Sono sicuro che questa sconfitta ci servirà, come sempre, da stimolo per continuare a migliorarci anno dopo anno.”

Non esiste sconfitta nel cuore di chi lotta! Siete state il nostro sogno più bello! Grazie a tutto lo staff e alle giocatrici per le vibranti emozioni che ci avete regalato in questa straordinaria annata. Ci vedremo la prossima stagione!