Sabato 23 febbraio, alle ore 20.30, presso il Pala Ruffini di Torino (viale Bistolfi 10) andrà in scena il derby tutto piemontese tra BARRICALLA CUS TORINO VOLLEY e LPM BAM Mondovì, valevole per la terza giornata del girone di andata della Pool Promozione della Samsung Volley Cup di serie A2. Le ragazze di coach Marchiaro arrivano a questo appuntamento con tre punti in più in classifica, ottenuti proprio nello scorso match casalingo contro Itas Città Fiera Martignacco terminato con il punteggio di 3-0. Stesso risultato anche per le avversarie delle cussine che, al Pala Manera, si sono imposte su Ravenna vincendo due set su tre ai vantaggi.
Queste le parole del Presidente del CUS Torino, Riccardo D’Elicio, in vista della gara: “La grande pallavolo del CUS Torino continua a scrivere la storia, ieri con il settore maschile oggi con quello femminile. Questo weekend al Pala Ruffini ci sarà il derby contro Mondovì e sarà un grande evento di sport per tutta la Città di Torino. Si tratterà di un’occasione unica per tutti, specialmente per il mondo universitario, che potranno accedere al palazzetto con soli 3 euro. Il CUS Torino, infatti, ha come obiettivo principale quello di fornire servizio sportivo al sistema universitario torinese, formato da Università degli Studi di Torino e Politecnico di Torino, al fine di migliorare la qualità della vita e la formazione di ogni studente, avvicinandolo alla pratica sportiva. Inoltre nella rosa della nostra serie A ci sono ben cinque giocatrici del Progetto AGON, quindi studentesse universitarie dei nostri Atenei, oltre che atlete di altro livello, che hanno vinto una borsa di studio. L’augurio è quello di avere una grande affluenza di pubblico, trasformando in una serata di festa e sport questo match tra due eccellenze della pallavolo piemontese“.
Da ricordare che il team sostiene la campagna di iscrizioni a JUST THE WOMAN I AM, evento che si terrà domenica 3 marzo in piazza San Carlo a favore della ricerca universitaria sul cancro. Durante gli incontri casalinghi, sino a tale data, si potrà effettuare l’iscrizione all’evento e sostenere la ricerca e la formazione universitaria (www.torinodonna.it).