ITAS CITTÀ FIERA MARTIGNACCO – BARRICALLA CUS TORINO 0-3 (23-25 21-25 20-25)

ITAS CITTÀ FIERA MARTIGNACCO: Gennari 2, Caravello 4, Molinaro 10, Sunderlikova 11, Pozzoni 14, Martinuzzo 7, De Nardi (L), Turco 1, Beltrame, Pecalli, Tangini. All. Gazzotti.

BARRICALLA CUS TORINO:
Morolli, Fiorio 15, Gobbo 6, Vokshi 1, Coneo 15, Mabilo 9, Gamba (L), Agostinetto 7, Lanzini (L), Garrafa Botta, Poser. Non entrate: Martinelli, Camperi. All. Marchiaro.

ARBITRI: Laghi – Selmi.

DURATA SET: 26′, 25′, 26′.

Un netto 3-0 in trasferta permette alle cussine di mantenere il terzo posto in classifica e la certezza di giocare i playoff. Gobbo e compagne si sbarazzano di Martignacco in tre set e si preparano alle ultime tre giornate di questa Pool Promozione della Samsung Volley Cup di serie A2. Sale a sei il numero di vittorie consecutive delle ragazze guidate da coach Marchiaro in questa seconda fase del campionato.
Il prossimo turno vedrà le torinesi nuovamente in trasferta. Ad attenderle ci sarà Mondovì, in un derby che all’andata fu vincente per le universitarie.
Queste le parole dell’allenatore cussino al termine del match contro Martignacco: “La partita è andata proprio come ce l’aspettavamo, non tanto per il risultato finale che non è mai scontato, ma piuttosto sotto l’aspetto tattico e tecnico. Devo fare i complimenti alla mia squadra perchè ha giocato una gara di grande qualità, con una buona concentrazione per tutto l’arco del match. A mio giudizio, però, ci manca ancora un pizzico di costanza in più per raggiungere livelli ancora più alti, ma posso ritenermi più che soddisfatto. L’approccio al match è stato più che positivo e la gestione del vantaggio più che buona, nonostante qualche disattenzione in alcuni frangenti. Sono felice per questo successo perchè dimostra quanto siamo cresciuti sotto l’aspetto mentale e tecnico lontani dal Pala Ruffini, dalle nostra mura amiche. In queste ultime tre giornate dovremo cercare di mettere in campo ancora più cattiveria agonistica perchè ci stiamo avvicinando sempre di più alla fase ancora più complicata di questo campionato di serie A2.
Siamo matematicamente ai playoff dopo questa vittoria, ma è proprio adesso che arriva il difficile. Per noi più che andare ai playoff è importante entrarci con le giuste consapevolezze, con il desiderio di donarsi totalmente a questo obiettivo con tutti i sacrifici che comporta e soprattutto con massimo agonismo. Continueremo a lavorare sodo per cercare di raggiungere il migliore risultato possibile.”