Paiono averci preso gusto le giovani atlete del FuturMakers CUS Collegno che, sul campo di Canelli, hanno bissato il successo della settimana precedente vincendo 2-3 contro il PVB Cime Careddu Canelli.
La partita non è incominciata nel migliore dei modi con qualche momento di confusione in ricezione, un po’ di sfiducia e qualche fraintendimento di troppo tra le ragazze; elementi che si sono riflessi pienamente nel risultato: le FuturMakers hanno giocato un primo set affaticato e perso con grande distacco (25/12), seguito da un secondo tempo più tonico ma sempre vinto dalle avversarie (25/22).
A metà match è arrivata la svolta. Stimolate dall’instancabile coach Debora Garnero, le ragazze hanno tirato fuori il meglio dimostrando ancora una volta che le partite non si chiudono fino all’ultimo fischio dell’arbitro. Dal terzo set in poi è stata una vera e propria cavalcata a cui le avversarie hanno assistito a una certa distanza: terzo set vinto 21/25, quarto 22/25. Giunte alla prova della verità del quinto set, la voglia di vincere delle giovanissime FuturMakers si è espressa pienamente: la ragazze di Canelli, complice la stanchezza, hanno capitolato sconfitte 9/15.
Ora le atleta cussine, non più “cucchiaio di legno” del girone, dovranno dimostrate tutto il loro carattere in un girone di ritorno che non lascerà di certo spazio agli errori. Prossimo appuntamento in casa sabato 25 gennaio, alle 19, contro la Insieme Racco-Savi.